Le etichette: come riconoscere il prodotto all’acquisto

BLOG

Apr
04
2019

Le etichette: come riconoscere il prodotto all’acquisto

Articolo a cura della Dott.ssa Susanna Bramante, Agronomo PhD in Produzioni Animali, Consulente della Nutrizione e Divulgatrice Scientifica

Abbiamo visto come lo scrupoloso sistema di tracciabilità e le certificazioni danno un’infallibile garanzia di salubrità e trasparenza dei prodotti della filiera AmicOmega. Il consumatore, infatti, può ritrovare in etichetta tutte le informazioni concernenti l’intero iter produttivo, per risalire alla storia della carne che acquista e mangia.

Quali sono precisamente le indicazioni sul prodotto riportate in etichetta e come riconoscerla al momento dell’acquisto?

La carne arriva al laboratorio di sezionamento in mezzene appese, pronte per il meticoloso lavoro artigianale di suddivisione nei vari tagli che partiranno poi alla distribuzione. Su ogni mezzena vengono apposte 6 etichette, che arrivano a 9 per la distribuzione nel punto vendita, in modo che ci sia più comunicazione possibile a livello delle parti anatomiche più piccole e dei singoli tagli.

Da ogni etichetta è possibile conoscere tutta la vita dell’animale, il tempo di allevamento, il tipo di alimentazione che ha avuto, dove è nato, dove è stato allevato e macellato. Anche l’etichettatura facoltativa della filiera AmicOmega è un ulteriore ed efficace strumento di comunicazione per il consumatore, in modo da renderlo il più informato possibile sull’acquisto, specificando che la carne proviene da un animale alimentato con una razione tale da garantire una disponibilità media di Omega 3 di 100 grammi al giorno, che è stato allevato senza l’utilizzo di antibiotici, a stabulazione libera in box multipli senza legature né gabbie, in garanzia di benessere valutato secondo lo standard del Centro di Referenza Nazionale.

Al momento del sezionamento i vari tagli anatomici vengono identificati col nome del taglio e l’etichetta di riconoscimento, così che l’intera filiera, che parte dall’allevamento e arriva fino al punto vendita, è sempre identificata e rintracciabile in ogni punto.

Il confezionamento sottovuoto permette di mantenere inalterate le caratteristiche sensoriali e organolettiche di ogni singolo taglio anatomico durante il trasporto, anche per lunghi tragitti, verso i luoghi di distribuzione, e di allungarne la conservabilità.

Una volta arrivati al banco del punto vendita al dettaglio vengono poste delle etichette di riconoscimento della filiera AmicOmega su ogni taglio, corredato di certificato che va a identificare il tipo di carne che è esposta al banco, insieme ad un adesivo o un porta-prezzi così che il consumatore possa identificarla e riconoscerla dalle altre.

Grazie a questo efficace e trasparente sistema di tracciabilità e rintracciabilità, il consumatore dispone di un mezzo per poter accedere a tutte le informazioni riguardanti quel pezzo di carne e poter compiere scelte informate e consapevoli sull’acquisto, oltre che veder tutelata la sua sicurezza.
Nel caso della carne della filiera AmicOmega l’etichetta non è solo uno strumento per identificare ogni singolo taglio pronto al commercio, ma anche un modo per far conoscere e mettere ben in evidenza i vantaggi offerti da questi prodotti, come ad esempio i benefici per la salute del cuore, grazie alla presenza nella carne degli Omega 3, ben visibile anche come logo sul marchio.

Dove puoi acquistare la carne della filiera AmicOmega?

Leggi l’elenco delle macellerie!

Dott.ssa Susanna Bramante